1 Marzo 2019, solo sette giorni dopo il NLRB Consiglio Generale ha pubblicato un Memorandum di prendere una vista espansiva di Beck diritti, una divisa NLRB ha stabilito che terzi obiettori non possono essere obbligati a pagare per l’unione di lobbying spese Uniti Infermieri & Alleati Professionisti (Kent Ospedale), Caso 01-CB-011135 (1 Marzo 2019).

La maggioranza del Consiglio ha ritenuto che l’attività di lobbying, anche se a volte relativa a condizioni di lavoro o incidentalmente che incidono sulla contrattazione collettiva, non fa parte della funzione di rappresentanza dell’Unione, e quindi le spese di lobbying non sono addebitabili agli obiettori di Beck. La sentenza si basa su un precedente giudiziario pertinente che sostiene che un’unione viola il suo dovere di rappresentanza equa se addebita commissioni di agenzia che includono spese diverse da quelle necessarie per svolgere le sue funzioni di rappresentanza statutaria.

Il Consiglio generale ad interim ha affermato che l’Unione ha violato la Sezione 8(b)(1)(A) addebitando agli obiettori le quote che utilizzava per finanziare il lobbismo, che il Consiglio generale ad interim ha classificato come attività non rappresentativa. In particolare, ha contestato l’addebitabilità delle spese di lobbying relative ai seguenti sette disegni di legge:

  1. The Hospital Merger and Accountability bill (Rhode Island): Questo disegno di legge, tra le altre cose, avrebbe autorizzato un consiglio del governo statale a monitorare e regolare gli ospedali che possiedono più del 50% dei letti ospedalieri nello stato.
  2. Public Officers and Employees Retirement bill (Rhode Island): Questo disegno di legge avrebbe alzato il tetto sui guadagni post-pensionamento che gli ex infermieri registrati impiegati statali potevano guadagnare senza ridurre i loro benefici pensionistici.
  3. Hospital Payments bill (Rhode Island): Questo disegno di legge, tra le altre cose, avrebbe fornito tutti gli ospedali acuti nella contea di Kent (sede del Kent Hospital) con funding 800.000 in finanziamenti.
  4. Centro per le professioni sanitarie bill (Rhode Island): Questo disegno di legge avrebbe creato un centro incaricato di sviluppare una forza lavoro sanitaria sufficiente, diversificata e ben addestrata nello stato.
  5. Safe Patient Handling bill (Vermont): Questo disegno di legge avrebbe richiesto agli ospedali di stabilire un programma di gestione del paziente sicuro, che comporterebbe, tra le altre cose, la creazione di regole per proteggere gli infermieri e l’acquisto di nuove attrezzature per migliorare le procedure di gestione del paziente.
  6. Obligatory Overtime bill (Vermont): Questo disegno di legge, tra le altre cose, avrebbe proibito agli ospedali di richiedere a qualsiasi dipendente di lavorare più di 40 ore a settimana.
  7. Mental Health Care Funding bill (Vermont): Questo disegno di legge avrebbe fornito ulteriori finanziamenti per i servizi di assistenza sanitaria mentale in tre strutture in cui l’Unione ha unità di contrattazione.

La maggioranza ritiene che “la Corte Suprema pertinente e il precedente della Corte inferiore costringono a sostenere i costi di lobbying non sono addebitabili come sostenuti durante l’esecuzione delle funzioni statutarie dell’unione come agente di contrattazione esclusivo degli obiettori.”Hanno osservato che” la Corte ha costantemente trattato i limiti delle quote sindacali obbligatorie come radicati nel dovere dell’unione di una rappresentanza equa indipendentemente dalla base giuridica per contestare una spesa. Di conseguenza, l’autorità dell’Unione di imporre un sostegno finanziario ai non membri secondo la logica dei “free riders” non può andare oltre le spese necessarie all’esercizio delle funzioni di rappresentante esclusivo.’

La maggioranza del Consiglio ha anche ritenuto che non sia sufficiente per un’unione fornire ai non membri che si oppongono garanzie che la sua compilazione di spese addebitabili e non addebitabili sia stata adeguatamente verificata. Citando lo standard “considerazioni di base di equità” adottato dalla Corte Suprema, il Consiglio ha ritenuto che un sindacato debba fornire una verifica indipendente che l’audit sia stato eseguito. In caso contrario, viola il dovere dell’Unione di un’equa rappresentanza. La maggioranza ha ragionato come segue:

Noi . . . concludere i sindacati devono fornire una verifica di audit per assicurare adeguatamente l’affidabilità delle informazioni finanziarie fornite agli obiettori. Il Consiglio di KGW Radio e Safeway ha già chiarito che le informazioni finanziarie fornite agli obiettori di Beck devono essere verificate in modo indipendente da un audit. Da questo precedente deriva inevitabilmente che dovremmo esplicitamente sostenere che i sindacati devono fare il modesto passo aggiuntivo di fornire la verifica da parte del revisore che le informazioni finanziarie fornite sono state verificate in modo indipendente. Così come imporre agli obiettori di accettare semplicemente le cifre finanziarie dell’unione senza un controllo è ingiusto, così anche imporre agli obiettori di accettare le semplici dichiarazioni dell’unione secondo cui le cifre sono state adeguatamente controllate. La verifica indipendente da parte di un revisore è un’informazione essenziale che gli obiettori devono decidere se contestare la correttezza della tassa dell’Unione.

Il presidente John F. Ring è stato raggiunto dai membri Marvin E. Kaplan e William J. Emanuel nell’opinione di maggioranza. Membro Lauren McFerran dissentito.