“Supply chain è come la natura, è tutto intorno a noi”! Infatti, ogni fase della catena di fornitura consegna il cibo dalla fattoria alla tua tavola. Le grandi aziende comprendono l’importanza di una supply chain efficiente e assumono i responsabili della supply chain per semplificare il processo al fine di ottenere risultati produttivi.

I migliori programmi di gestione della supply chain ti aiutano a mettere insieme un sistema efficiente che offre un vantaggio competitivo e riduce i rischi intrinseci.

Ecco i principali vantaggi della gestione della supply chain:

Maggiore efficienza

La supply chain incorpora strategie di innovazione di prodotto, logistica integrata, tattiche di produzione e previsione della domanda. Questo vi metterà in una posizione ideale per prevedere la domanda e anche fare mosse di conseguenza.

Riduzione dei costi

Uno dei principali vantaggi della gestione della supply chain è la sua capacità di ridurre i costi migliorando le scorte, adattandosi alle esigenze del cliente, stabilizzando i rapporti con distributori e vendor.

Collaborazione

Un altro vantaggio sottostante della supply chain è che si aggiunge al meraviglioso coordinamento di tutte le entità aziendali nella consegna del prodotto finale ai clienti finali. Quando c’è una mancanza di comunicazione tra i vostri fornitori o distributori, non avete idea di cosa sta realmente accadendo. Tuttavia, quando si aprono le porte e si abbracciano i sistemi della supply chain, è possibile accedere a una maggiore comunicazione con previsioni, report, preventivi e stati in tempo reale.

Aumento della produzione

Quando la tua azienda è in grado di collaborare meglio, semplificare l’intero processo di produzione e distribuzione, questo si traduce direttamente nella linea di fondo dell’azienda e migliora la produzione complessiva. Di conseguenza, il vostro business può godere di maggiori profitti e rimanere davanti alla concorrenza.

Non più ritardi

È possibile soddisfare le aspettative dei clienti e consegnare il prodotto al cliente in modo tempestivo. Poiché tutti sanno cosa fare in un dato momento, ciò eliminerà i colli di bottiglia sulle linee di produzione, gli errori logistici nei canali di distribuzione e le spedizioni tardive dai fornitori. Complessivamente non ci sarà alcun ritardo nell’ottenere il prodotto ai consumatori senza alcun danno.

Risposta ai conflitti

Sfortunatamente, le aziende oggi devono affrontare molte sfide nel mercato. Ci sono una serie di aspetti che possono portare a problemi di produzione o logistici. Un fornitore potrebbe andare fuori mercato o un distributore può dare problemi. In entrambi i casi, i sistemi di gestione della supply chain possono aiutarti a far fronte a questi problemi su entrambi i lati dello spettro.

Ogni moneta ha due lati. Dove ci sono benefici su uno, ci sono rischi evidenti che possono sorgere in qualsiasi momento e in qualsiasi parte della catena di approvvigionamento.

Anche il minimo tremore nella catena di fornitura può scuotere le operazioni dell’intera azienda. Non sorprende che le aziende preferiscano impiegare solo candidati esperti o matricole che hanno completato corsi di certificazione della supply chain.

Le grandi aziende al dettaglio come Walmart, Amazon, Flipkart, Alibaba e simili dipendono dalla loro gestione della supply chain super efficiente per consegnare i prodotti ai clienti al momento giusto.

Diamo un’occhiata ai vari rischi a cui è esposta la gestione della supply chain:

Ritardo logistico

Dalla fornitura di materie prime alla produzione del prodotto, dallo stoccaggio alla consegna del prodotto, la gestione della supply chain passa attraverso vari processi. Anche un minuto di ritardo in una fase/fase può interrompere l’intera catena del valore. Ad esempio, se i fornitori inviano materie prime anche con un giorno di ritardo, può avere un forte impatto sul programma di produzione e sui tempi di consegna affidati al cliente.

Contingenze finanziarie

Il denaro è l’ancora di salvezza di qualsiasi operazione e non esclude la gestione della supply chain. Se per qualche motivo, l’azienda non riesce a infondere denaro nelle operazioni della supply chain, allora tutto si fermerà.

Disastri naturali/causati dall’uomo

Puoi immaginare cosa succederebbe se ci fosse un terremoto, un incendio, un’alluvione o uno sciopero dei lavoratori! In alcuni casi, l’inventario delle materie prime, dei prodotti non finiti e finiti verrà distrutto. In un altro caso come lo sciopero del lavoro, la produzione e altre operazioni possono fermarsi bruscamente per settimane o mesi. Questo può avere un impatto grave sulla salute delle organizzazioni.

Condizioni economiche

Durante la demonetizzazione, la maggior parte delle aziende in India ha avuto un momento difficile sopravvivere senza contanti. Ci sono alcuni processi come il pagamento al salario giornaliero/lavoratori temporanei in cui la mancanza di denaro può invocare un’intera catena di interruzioni e ritardi in tutta l’organizzazione. Allo stesso modo, situazioni come la guerra, il terrorismo o la rottura dei legami bilaterali con altri paesi possono influenzare l’economia del paese e, a sua volta, la gestione della supply chain delle aziende. Anche le condizioni economiche internazionali come i crolli del mercato azionario possono avere un impatto diretto.

Security/Cyber Breaches

Nel 2014, il principale rivenditore statunitense Target Corporation ha subito una grave battuta d’arresto quando gli hacker hanno rubato i dettagli delle carte di credito e di debito dei propri clienti. Man mano che le transazioni si spostano su piattaforme elettroniche e tecnologiche, aumenta anche il rischio di violazioni della sicurezza. Se gli aspetti fisici e di sicurezza informatica della supply chain non sono curati, può ostacolare le operazioni.