Inizialmente ho iniziato a fotografare per una semplice ragione: non riuscivo a disegnare. Il mio 16-year-old auto ragionato che la fotografia deve essere abbastanza facile. Basta puntare la fotocamera e sparare, giusto? Ma mentre lavoravo nella camera oscura del liceo, mi sono reso conto di quanto fosse potente la fotocamera per la produzione artistica. E come ho costruito la mia pratica fotografica, ho avuto modo di vedere un altro lato della fotografia troppo, le sue qualità terapeutiche.

Offre ai fotografi l’opportunità di vedere veramente un ambiente, sfruttando al meglio ogni situazione. La fotografia richiede adattabilità e messa a fuoco, guidando i fotografi a inseguire quell’inafferrabile scatto perfetto. Questo è il motivo per cui molte persone trovano la fotografia così efficace per coltivare una buona salute mentale.

Perché la fotografia è benefica per il tuo benessere mentale

C’è una soddisfazione unica nell’esecuzione di una fotografia di cui sei felice.

La salute mentale è un argomento vasto. Strappa esperienze esterne e le schiaccia indiscriminatamente con la fisiologia. Personalmente, penso che la fotografia non sia solo una questione di fotocamere e foto, ma di coerenza. Qualcosa su cui posso ripiegare quando i tempi si fanno difficili. Spesso trovo che la fotografia può essere la differenza tra una buona o una brutta giornata – che è roba abbastanza potente.

Ecco alcuni modi in cui ho trovato la fotografia utile per il mio benessere mentale.

Motivazione

Fin dalle prime fasi dello studio fotografico, la fotocamera allena l’occhio alla ricerca di dettagli e opportunità. Che tu lo noti o no, è probabile che inizierai rapidamente a vedere il mondo attraverso il perimetro del mirino – fotocamera in mano o meno. Il processo di un fotografo è spesso ciclico: la ricerca di soggetti ti guiderà a documentarli fotograficamente. E per fotografare quei soggetti in modo adeguato, avrete bisogno di un occhio attento. Uno alimenta l’altro e la motivazione alimenta entrambi.

Immagine: Sono un po ' un nerd dell'aviazione, quindi scattare fotografie di qualcosa che amo prende sempre m...

Sono un po ‘ un nerd dell’aviazione, quindi scattare fotografie di qualcosa che amo mi prende sempre emotivamente.

Ma il rapporto tra fotografia e motivazione può essere tenue. Attaccare con la fotografia in tempi migliori crea un senso di stabilità nei periodi più difficili. Inseguire l’inafferrabile “scatto perfetto” e il bagliore di una sessione fotografica inizia lentamente a diventare una necessità – instillando la resilienza.

Noi fotografi siamo fortunati in quanto abbiamo uno strumento autonomo per raggiungere. La fotografia apre una quantità inesauribile di porte, offrendo opportunità per esplorare, viaggiare, sperimentare e far crescere l’esperienza. Aiuta anche a formare relazioni con luoghi e soggetti diversi, portando a luoghi tangibili che sono un paradiso per i giorni bassi. Una preziosa tecnica di cura di sé.

Le persone all’esterno potrebbero non capire il funzionamento interiore o il benessere mentale di un fotografo, ma anche il più piccolo dei risultati si riversa in un nuovo giorno, facilitando le complesse difficoltà vissute in un basso. La fotografia ha molti vantaggi e tutto si riduce a prendere una macchina fotografica nelle tue mani.

Perché la fotografia è utile per il tuo benessere mentale

La fotografia può portarti in posti incredibili.

Mindfulness

Mindfulness può essere un appuntamento importante nella salute mentale. Di solito, si potrebbe pensare di yoga o meditazione quando si parla di esso. Ma non è diverso per i fotografi.

Questo è un momento per fare il punto del tuo panorama mentale. Incoraggia uno stato di attenzione all’ambiente circostante e al proprio pensiero. Ogni volta che porti consapevolezza ai tuoi sensi, sei deliberatamente consapevole. È quasi come premere un pulsante di reset per un momento, prendere un respiro e prestare attenzione alla tua esperienza sensoriale.

La consapevolezza è stata trovata per ridurre lo stress e la ruminazione, la memoria di lavoro, la messa a fuoco e l’auto-intuizione.

Perché la fotografia è utile per il tuo benessere mentale

La fotografia non è solo come la consapevolezza, è la consapevolezza. La fotografia richiede una profonda attenzione su tutti gli input sensoriali del corpo per cercare soggetti fotografici. Dà la priorità alle azioni coinvolte nella fotografia prima-evitando una sorta di sovraccarico sensoriale.

Questo senso profondo dell’ambiente di un fotografo trasforma un momento in un’immagine attentamente considerata, anche in una frazione di secondo E tutto si unisce per formare un momento fluido, con ogni clic dell’otturatore attivato con scopo e ragione. Come ha detto Don McCullin, documentarista e fotografo di guerra,

“La fotografia per me non è guardare, è sentire. Se non riesci a sentire ciò che stai guardando, allora non riuscirai mai a far sentire agli altri qualcosa quando guardano le tue foto”.

Perché la fotografia è utile per il tuo benessere mentale

Il verde è il colore a cui i nostri occhi sono più sensibili. La ricerca della natura, anche in un ambiente urbano può coltivare il benessere mentale.

Prospettiva

Dalle sue prime incarnazioni, la fotografia ha plasmato la nostra comprensione del mondo. Eadweard Muybridge è noto per la sua fotografia del Mid West. Ma spostò la sua attenzione su uno sforzo più scientifico quando Leland Stanford, proprietario di un cavallo da corsa, chiese di poter studiare le dinamiche del galoppo di un cavallo.

Muybridge era stato incaricato di abbattere ciò che l’occhio non poteva. Fino agli sforzi di Muybridge, la maggior parte degli artisti dipingeva cavalli al trotto con un piede sempre a terra. Ma l’uso della fotografia di Myubridge ha rivelato che l’andatura del cavallo è stata eseguita con tutti i piedi in aria nel corso di ogni passo. Il suo metodo è stato uno dei primi usi della prospettiva in fotografia, rivelando il potenziale scientifico della macchina fotografica.

Perché la fotografia è utile per il tuo benessere mentale

Sfruttare una prospettiva interessante è una preziosa forma di espressione di sé.

Perché la fotografia è benefica per il tuo benessere mentale

La fotografia può rivelare la bellezza con un semplice cambiamento di prospettiva. La ginnastica mentale necessaria per formare un’immagine insolita diventa lentamente una seconda natura, aiutando i pensieri e l’ansia da corsa.

I fotografi fanno uso della prospettiva sia mentale che fisica per ri-immaginare il mondo. A volte una nuova prospettiva è fisica, o riflette le macchinazioni interiori del processo di un fotografo. L’ispirazione può colpire in qualsiasi momento-ecco perché cerco di tenere una fotocamera con me il più possibile.

Pensare, pianificare, indagare, purgare. I fotografi fanno uso dell’esperienza personale per trasmettere un nuovo modo di digerire una scena, sia deliberatamente che di proposito. Il risultato è una visione insolita di un soggetto. Questo approccio genuino può rivelare una maggiore fede nella propria fotografia. Ma incoraggia anche le relazioni tra uno spettatore e il fotografo.

Questa contentezza coltiva consapevolezza, riflessione e intuizione. Questa condivisione di idee è anche catartica e mentalmente benefica – un problema condiviso è un problema dimezzato.

Conclusione

Perché la fotografia è benefica per il tuo benessere mentale

La fotografia lascia il segno nel mondo.

Gli artisti hanno sempre tradotto l’arte dalle manifestazioni mentali dell’artista. La fotografia coltiva il pensiero, l’ispirazione, la consapevolezza e la messa a fuoco. La tua fotografia riflette la tua esperienza-creando nuove prospettive e connessioni con le persone. L’arte può capovolgere la prospettiva a testa in giù.

Acquista affinando le tue esperienze, puoi coltivare una consapevolezza nella tua pratica che sfocia nelle altezze della creatività e allevia alcuni degli oneri dei bassi mentali.