E hanno trovato una varietà di correlazioni interessanti. I giovani, che erano tutti sani, avevano coperto una vasta gamma di distanze nelle loro passeggiate di due minuti. Alcuni di questi giovani uomini e donne coprivano molto meno distanza rispetto ad altri, contrassegnandoli come il meno fisicamente in forma.

Questi giovani relativamente fuori forma generalmente si sono comportati peggio nei test della memoria e delle capacità di pensiero, hanno scoperto gli scienziati. Le loro scansioni cerebrali indicavano anche che la loro sostanza bianca era leggermente più debole e più sfilacciata rispetto al cervello dei giovani uomini e donne che avevano camminato più lontano in quei due minuti.

Queste relazioni sono rimaste intatte quando i ricercatori hanno controllato gli indici di massa corporea dei giovani, lo stato socioeconomico, l’età, il sesso, i livelli di zucchero nel sangue e la pressione sanguigna.

In sostanza, le persone più in forma in questo gruppo erano, più robusta era la loro materia bianca e meglio si esibivano nei test di memoria e capacità di pensiero.

I ricercatori sono stati presi alla sprovvista dalla forza delle associazioni tra il fitness dei giovani adulti, il pensiero e la salute della materia bianca, afferma il Dr. Jonathan Repple, psichiatra e ricercatore di neuroscienze presso l’Università di Münster che ha supervisionato il nuovo studio.

” Ci sono già alcuni studi pubblicati guardando le persone anziane ” e il loro cervello e fitness, dice, “ma osservare questo in un campione giovane è stato abbastanza sorprendente.”

Questo studio fornisce solo un’istantanea di un momento nella vita di questi giovani, tuttavia, e può mostrare solo collegamenti tra la loro forma fisica, la materia bianca e le capacità di pensiero. Non può dimostrare che una maggiore forma fisica ha causato direttamente il loro cervello a guardare e funzionare meglio.