Altro nome: Campagna: New Mexico di Sobley Operazioni Data (s): Febbraio-marzo 1862 Comandanti principali: Brigadier Generale Edward Canby Brigadier Generale Henry Sibley Forze impegnate: 5500 totale (US 2500; CS 3000;) Vittime stimate: 450 totale (US 263; CS 187;) Descrizione: Brig. Gen. Henry H. Sibley guidò la sua forza di 2.500 uomini attraverso il fiume Rio Grande e il lato est del fiume fino al guado a Valverde, a nord di Fort Craig, Nuovo Messico, sperando di tagliare le comunicazioni federali tra il forte e il quartier generale militare a Santa Fe. L’Union Col. E. R. S. Canby lasciò Fort Craig con più di 3.000 uomini per impedire ai Confederati di attraversare il fiume. Quando era di fronte a loro, dall’altra parte del fiume, Canby aprì il fuoco e mandò la cavalleria dell’Unione, costringendo i ribelli indietro. I Confederati fermarono il loro ritiro presso il vecchio letto del fiume Rio Grande, che serviva come una posizione eccellente. Dopo aver attraversato tutti i suoi uomini, Canby decise che un assalto frontale sarebbe fallito e dispiegò la sua forza per attaccare e girare il fianco sinistro confederato. Prima che potesse farlo, però, i ribelli attaccarono. I federali respinsero una carica di cavalleria, ma la principale forza confederata fece un attacco frontale, catturando sei pezzi di artiglieria e costringendo la linea di battaglia dell’Unione a rompere e molti degli uomini a fuggire. Canby ordinò un ritiro. I rinforzi confederati arrivarono e Sibley stava per ordinare un altro attacco quando Canby chiese una tregua, con una bandiera bianca, per rimuovere i corpi dei morti e dei feriti. Lasciati in possesso del campo di battaglia, i Confederati rivendicarono la vittoria ma avevano subito pesanti perdite. Anche se i Confederati avrebbero presto occupato Santa Fe, avrebbero dovuto lasciare il New Mexico entro quattro mesi. Risultati: Vittoria Confederata CWSAC Riferimento #: NM001 Priorità di conservazione: