Proprio come scegliere i migliori knockout dell’anno può essere un compito ingrato ed estenuante pieno di candidati molto più forti di slot per loro, scegliere i primi 15 attaccanti nella storia UFC è uno che probabilmente si tradurrà in più dibattiti che in qualsiasi altra categoria.

Il problema è chiaro: quali criteri guadagna qualcuno un posto in questa lista? Includi combattenti come Mirko Cro Cop e Wanderlei Silva che sono chiaramente grandi di tutti i tempi ma che hanno fatto del loro meglio al di fuori dell’UFC? Vai rigorosamente dai risultati, o includi anche quelli che hanno stili eccitanti ma non le vittorie dell’Ottagono per eseguirne il backup? Ed è il potere o è la tecnica che rende qualcuno un membro di questo club esclusivo?

Oppure, potresti semplicemente lanciarlo e andare con il tuo istinto here ecco le scelte di un uomo per i primi 15 attaccanti nella storia UFC (in ordine alfabetico).

Jose Aldo
Jose Aldo (Foto di Buda Mendes/Getty Images) Velocità, potenza, tecnica. Jose Aldo ha tutto, ma ciò che può essere più notevole sono i calci alle gambe che ha usato per alterare l’esito dei combattimenti fin dai suoi giorni nel WEC, dove in particolare ha picchiato Urijah Faber per cinque round in 2010. Aggiungi il suo ottavo secondo finale di Cub Swanson nel 2009, e il brasiliano ha abbastanza il rullo clou per colpire di alto livello.

Edson Barboza
Edson Barboza (Foto di Josh Hedges/Zuffa LLC/Zuffa LLC via Getty Images)Parlando di calci alle gambe, l’attuale padrone di quei lotta che alterano colpi di Aldo Brasiliano countryman Edson Barboza, che è l’unico combattente UFC storia alla fine due attacchi con calci alle gambe. Ma non è tutto ciò di cui devi preoccuparti con il distruttore di Muay Thai, dato che i suoi calci al piano di sopra sono responsabili anche degli incubi, con il suo kick knockout di Terry Etim che tiene un posto come una delle migliori finiture di tutti i tempi.

CONTENUTO CORRELATO: Conto alla rovescia per 200 – Grandi sconvolgimenti | Maggiori entrate | Matt Hughes’ enorme impatto | Brock Lesnar Era

Vitor Belfort
Vitor Belfort (Foto di Josh Hedges/Zuffa LLC/Zuffa LLC via Getty Images)cocente mani già detto tutto il adolescente Vitor Belfort strappò attraverso i suoi avversari nei primi UFC azione, inizio di una leggendaria carriera che continua ancora oggi. E anche se è stato il suo attacco di boxe che ha fatto notizia allora, ha aggiunto calci al suo arsenale negli ultimi anni, eliminando Michael Bisping, Luke Rockhold e Dan Henderson nel processo.

Nick Diaz
Nick Diaz (Foto di Josh Hedges/Zuffa LLC/Zuffa LLC via Getty Images)Conosciuto inizialmente per il suo grado di cintura nera di jiu-jitsu gioco, Nick Diaz si è evoluto in un attaccante come sono passati gli anni, e se volete sapere quanto è buono in piedi, il check-in con un’autorità in materia – l’ex super medi campione del mondo e libbra-per-pound standout Andre Ward. “Ho lavorato (sparred) con Nick e suo fratello Nate in passato. Entrambi sono estremamente buoni pugili, e hanno una grande sensazione per la boxe standup. Nick in particolare, è mancino, duro come le unghie e fisicamente forte. Per questo lavoriamo con lui. Mi piace Nick Diaz in un Ottagono contro chiunque. Sento anche che potrebbe competere in un ring di boxe, se lo desidera.”

Holly Holm
Holly Holm (Foto di Brandon Magnus/Zuffa LLC/Zuffa LLC via Getty Images) Prima ancora di mettere piede nell’Ottagono, Holly Holm avrebbe probabilmente guadagnato un posto in questa lista, semplicemente grazie ai suoi titoli mondiali di boxe in tre classi di peso e alla sua regola della lista pound-for-pound per diversi anni. Ma è stato il suo knockout di Ronda Rousey lo scorso novembre che l’ha cementata tra i migliori attaccanti che l’UFC abbia mai visto, e quel knockout è stato segnato con un calcio. Immagina cosa succederà quando la vedremo lasciare le mani andare.

ALTRO SU UFC 200: Biglietti in vendita ora / Completa fight card / Live in Las vegas il 9 luglio dalla nuovissima T-Mobile Arena / Jose Aldo vs. Frankie Edgar 2 soddisfare transitorie titolo | Aldo voti aggressione | Cain Velasquez facce Travis Browne critica pesante scontro di concorrenti top | Dillashaw-Assuncao II | Johny Hendricks incontra Kelvin Gastelum | La casa di 200 UFC

Mark Hunt
Mark Hunt (Foto di Josh Hedges/Zuffa LLC/Zuffa LLC via Getty Images)Il master di i walk off ad eliminazione diretta, ex K-1 Grand Prix campione Mark Hunt potrebbe essere stato uno e fatto in Ottagono dopo 63-seconda sconfitta per sottomissione Sean McCorkle nel suo debutto nel 2010, ma quasi sei anni dopo “Super Samoan” è ancora qui e ancora bussare persone fuori, con Antonio” Bigfoot ” Silva e Frank Mir le sue vittime più recenti. E sì, Hunt ha 42 anni, dimostrando che il pugno è l’ultima cosa da fare su un combattente.

Joanna Jedrzejczyk
Joanna Jedrzejczyk (Foto di Josh Hedges/Zuffa LLC/Zuffa LLC via Getty Images) Ex campionessa mondiale di Muay Thai, la campionessa UFC Women’s strawweight Joanna Jedrzejczyk è un gradino sopra quando si tratta di colpire tra i 115 libbre, e sembra migliorare ad ogni combattimento. Tuttavia, indipendentemente dai punti salienti che offre da qui in poi, sarà difficile dimenticare lo sforzo vincente del campionato polacco contro Carla Esparza in 2015, una clinica standup che è stata una delle esibizioni di lotta per il titolo più dominanti mai viste nell’Ottagono.

Anthony Johnson
Per un vero potere frenante, non guardare oltre Anthony “Rumble” Johnson, un primo esempio dell’adagio che gli artisti knockout sono nati, non fatti. Perché? La maggior parte dei combattenti che iniziano a 170 sterline e stanno finendo gli avversari a destra ea sinistra non sarebbero in grado di portare quel potere fino a 35 sterline alla divisione dei pesi massimi leggeri. Eppure, da quando è tornato in UFC come 205 libbre, “Rumble” ha spento le luci su Rogerio Nogueira, Alexander Gustafsson, Jimi Manuwa e Ryan Bader. E ‘ potere.

cung Le
cung Le Foto di Josh Hedges/Zuffa LLC/Zuffa LLC via Getty Images)l’Ex campione Strikeforce cung Le aveva solo quattro incontri in UFC, ma quando due di loro erano in un devastante ko di Rich Franklin e un’epica vinca il migliore con Wanderlei Silva, che vale un posto qui, soprattutto perché Le dinamiche e poco ortodosso stile impressionante fatta per una visione convincente, ogni volta che ha fatto un passo in Ottagono. E hey, UFC FIGHT PASS ha più che sufficienti filmati vintage di Strikeforce se hai bisogno di più convincenti.

Chuck Liddell
Chuck Liddell (Foto di Josh Hedges/Zuffa LLC via Getty Images) “The Iceman.”Nessuna lista come questa sarebbe completa senza l’inclusione dell’ex campione dei pesi massimi leggeri con forse la mano destra più potente nella storia delle MMA. Se Liddell ti ha beccato con il suo diritto, era notte-notte. E quanto era bravo? Dal 2004 al 2006, è andato 7-0 contro alcuni dei migliori del gioco, tra cui Hall of Famers Randy Couture (due volte) e Tito Ortiz (due volte) e ha vinto ciascuno di questi combattimenti per knockout.

Conor McGregor
Conor McGregor (Foto di Christian Petersen/Zuffa LLC/Zuffa LLC via Getty Images)ancora giovane, nella sua carriera UFC, piuma campione Conor McGregor non appena compilato una serie impressionante di knockout vittorie su artisti del calibro di Dustin Poirier, Chad Mendes e Jose Aldo, ma lui l’ha fatto con un unico sorprendente attacco che lo ha dimostrando di essere un maestro di distanza, tempo, e il collocamento con i suoi pugni. Sarà divertente vedere fino a che punto può prendere il suo sciopero nei prossimi anni.

Alistair Overeem
Alistair Overeem (Foto di Mike Roach/Zuffa LLC/Zuffa LLC via Getty Images)Il K-1 World Grand Prix, il titolo dice tutto, per Alistair Overeem colpisce di credenziali, e mentre ha ottenuto fuori ad un inizio lento nell’Ottagono, a partire dal 2014, è sembrato inarrestabile, disciplina le prestazioni contro Stefan Struve e Roy Nelson, seguita da forti ai danni di ex campioni dei pesi massimi UFC Junior Dos Santos e Andrei Arlovski. Miocic vs. Overeem per il titolo al Madison Square Garden nel mese di novembre chiunque?

Junior Dos Santos
Se hai dimenticato quanto fosse bravo Junior Dos Santos, la sua vittoria di aprile su Ben Rothwell probabilmente ti ha ricordato che è uno degli attaccanti d’élite di questo sport, e uno dei migliori che abbia mai fatto nella divisione dei pesi massimi dell’UFC. Ko Fabricio Werdum, Cain Velasquez, Mark Hunt e Frank Mir sono i suoi biglietti da visita, ma non si può dimenticare la sua punire vittorie su Shane Carwin e appena incoronato campione dei pesi massimi Stipe Miocic, entrambi i quali hanno dimostrato che se “Cigano” non bussare fuori, non ha difficoltà a battere per 15 o 25 minuti.

Anderson Silva
Anderson Silva (Foto di James Law/Zuffa LLC/Zuffa LLC via Getty Images)Mentre il 41-year-old Anderson Silva non è stata la vittoria colonna dal 2012, se si sta guardando l’intero corpo di lavoro delle iconiche ex campione dei medi, non sarà solo vedere uno dei migliori combattenti di tutti i tempi, ma uno dei migliori attaccanti. Che sia stato il suo gioco con Forrest Griffin prima di buttarlo fuori, il suo brutale attacco di clinch contro Rich Franklin, o il suo calcio frontale in faccia a Vitor Belfort, l’arsenale di attacchi di Silva non è secondo a nessuno, e considerando che ha fatto tutto sul palcoscenico più grande dello sport, è solo un altro testamento alla grandezza di “The Spider.”

Stephen Thompson
Stephen Thompson (Foto di Jeff Bottari/Zuffa LLC/Zuffa LLC via Getty Images)Chiusura su un colpo all’UFC welter titolo, Stephen Thompson si è risolta in un ben arrotondati di arti marziali, ma di grande impatto sarà sempre il suo go-to nell’Ottagono, e lui ha un sacco di strumenti nella casella degli strumenti, se necessario. Apparentemente un kickboxer dalla nascita, “Wonderboy” può finire come il combattente con il maggior numero di clip su UFC highlight reels quando si ritira, dato che è già partito velocemente grazie ai suoi knockout di Dan Stittgen, Jake Ellenberger e Johny Hendricks.

Menzione d’onore – Anthony Pettis, Dominick Cruz, Maurice Smith, Mirko Cro Cop, Pedro Rizzo, Carlos Condit, Wanderlei Silva, Dan Henderson, Robbie Lawler, Frankie Edgar, Shane Carwin, Lyoto Machida